Mandala per meditare

Alla scoperta del mondo straordinario dei mandala

Superai le riluttanze e decisi di impegnarmi nel cambiamento: chiesi l’aspettativa dal lavoro e comprai un biglietto aereo per la Thailandia.

Quando arrivai a Bangkok trovai alloggio in una modesta guesthouse. Fu molto facile fare amicizia con gli altri ospiti della struttura e in particolare con Roberto, un coetaneo di Roma che da diversi anni trascorreva i mesi invernali in Thailandia.

Roberto viveva con leggerezza ed aveva molta familiarità con la vita locale. Decisi dunque di seguirlo per immergermi nell’atmosfera della città. Tale scelta si rivelò controproducente: passammo innumerevoli serate in bar di dubbia reputazione a bere fino a mattina, per poi trascinarci pigramente da un caffè all’altro durante la giornata.

Dopo qualche settimana mi resi conto che quel modo di vivere mi aveva allontanato dall’obiettivo che mi ero prefisso. Così ringraziai Roberto per la sua spensierata compagnia e presi un volo per il Vietnam.

Il nuovo impegno al cambiamento con i mandala

Fu allora che approdai a Hué. Mi immersi fin da subito nel silenzio dei suoi templi buddisti dove mi recavo quotidianamente per tentare un approccio alla meditazione. Purtroppo la mia anima era stata troppo a lungo ingabbiata nei rigidi schemi occidentali e faticavo a liberare la mente.

Tutto il viaggio si stava risolvendo in una tragedia, ero da solo in un paese dove non conoscevo nemmeno l’alfabeto, per non parlare della lingua locale, il mio inglese non è ma stato brillante e comunque non lo parlavano in tanti.

La meditazione non passava mai, vedevo gli altri che stavano seduti tranquilli ma io non vedevo l’ora che finisse, continuavo a pensare ai soldi, alla mia ex, e tutta l’ansia ritornava più potente di prima.

Così non potevo andare avanti

Presi dunque coraggio e chiesi consiglio ad uno dei monaci presenti. Il monaco non sembrò affatto stupito della mia richiesta di aiuto e mi concesse una lunga chiacchierata in cui mi raccontò della tradizione dei mandala di sabbia.

Fu proprio lui a consigliarmi l’uso dei mandala da colorare come esercizio per placare i pensieri. Me ne regalò alcuni ed iniziai a dedicare qualche ora al giorno a riempire di colori i contorni dei disegni. Fin da subito mi sentii sollevato, più presente a me stesso, più in contatto con la mia essenza.

L’ansia ed il caos dentro di me si quietavano e tutto diveniva sempre più chiaro e semplice.
Dopo alcuni giorni tornai dal monaco e gli raccontai dei miei progressi. Mi disse che ero pronto per iniziare a disegnare io stesso i contorni dei mandala da colorare. Uscii dal tempio con un certo scetticismo.

Sì, da ragazzo amavo disegnare…ma era passato così tanto tempo!
Decisi comunque di provarci. Disegnare il mio primo mandala mi riuscì estremamente naturale ed il risultato superò le mie aspettative sia in termini di immagine realizzata, che della sensazione di serenità e pace che provavo.

Un mandala al giorno…

Più mandala da colorare disegnavo, più si definiva nella mia mente il vero senso del mio viaggio: realizzare il mio sogno di creare qualcosa di utile per gli altri, qualcosa che li aiutasse nella loro quotidianità, in quella vita ordinaria di tutti i giorni che anche io avevo a lungo trascinato.

Ed eccoci qui, a questo sito: capii che la mia missione era quella di disegnare mandala che tutti potessero scaricare e colorare per introdurre la meditazione nella loro quotidianità in modo graduale, semplice e naturale.

Desideravo donare a chiunque la possibilità di godere di questo potente strumento per riacquistare serenità, pace interiore ed equilibrio anche nel mezzo di una vita stressante e caotica come quella del mondo occidentale.

Arricchito interiormente e con un elisir da condividere, ero pronto a tornare alla mia precedente vita. Acquistai il biglietto di ritorno per l’Italia e creai questo sito a cui, probabilmente non a caso, sei approdata anche tu.

Qui troverai tutti i miei mandala da colorare. Potrai scaricarli e colorarli per testarne in prima persona i benefici.

Anche tu come me a volte ti sei sentito oppressa da una vita ordinaria?

Raccontami nei commenti qui sotto la tua esperienza e fammi sapere se pure tu hai trovato sollievo colorando i miei mandala!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: